Questi sono gli eserciti più potenti del mondo

Questi sono gli eserciti più potenti del mondo

Scritto il 01/11/2019
da Niro Pino


Nonostante una guerra a tutto campo potrebbe essere l’unico modo per stabilire con esattezza quale sia il paese con l’esercito più potente al mondo, speriamo di non doverlo mai scoprire. In che altro modo si può determinare chi ha la forza armata più potente al mondo? Riguarda il numero di soldati di un esercito? O la tecnologia che un paese ha realizzato per difendersi? O forse il budget disponibile per le spese militari? Prendendo in considerazione questi fattori, fonti come Global Fire Power, The Credit Suisse Report e Nation Master hanno permesso di classificare le potenze militari di tutto il mondo con un discreto livello di accuratezza.

Continuate a leggere per scoprire l’elenco dei paesi più potenti al mondo, fino ad arrivare al più forte. Alcuni di loro ti sorprenderanno sicuramente. Scoprite quale paese costituito da una piccola isola ha più di 1,6 milioni di soldati di riserva.

Perù

Per essere un paese con solo 30 milioni di persone, le forze armate in Perù sono piuttosto considerevoli con 100.000 militari in servizio e 268.000 riservisti in attesa di prestare servizio al momento opportuno.

Peru-Military-30721-51859.jpg

Il Perù dispone di un’aeronautica militare attiva che include aerei da caccia, elicotteri d’attacco, aerei d’attacco al suolo e copertura aerea. Il supporto a terra del paese offre 300 carri armati, veicoli corazzati da combattimento e il supporto dell’artiglieria trainata e semovente, oltre ai lanciarazzi. Il paese dispone anche di una piccola risorsa navale composta da fregate, mezzi di pattuglia, corvette e sei sottomarini. Il budget dell’esercito si aggira intorno agli 820 milioni di dollari all’anno.

 

Paesi Bassi

 

Con una popolazione di soli 17 milioni di residenti, i Paesi Bassi hanno mantenuto un esercito di rispettabili dimensioni che comprende 42.705 militari in servizio e 10.500 riservisti

Con una forza militare di discrete dimensioni, il paese è in grado di mantenere un piccolo numero di aerei da caccia, aerei d’attacco al suolo, 29 elicotteri d’attacco e mezzi di supporto. L’esercito dispone di 144 carri armati e fa affidamento su veicoli da combattimento corazzati e artiglieria semovente per gran parte del suo supporto a terra. I Paesi Bassi non gestiscono una portaerei ma dispongono di fregate, quattro navi da guerra corvette, mezzi di pattuglia e quattro sottomarini per un ulteriore supporto navale. Il budget militare del paese è di 12,6 miliardi di dollari.

 

Taiwan

 

Con la Cina che minaccia costantemente di invadere il Taiwan (Repubblica di Cina), non sorprende che lo stato insulare abbia lavorato duramente per potenziare la sua forza militare. Lo stato ha 300.000 soldati attivi e 1.675.000 soldati in riserva, oltre a 815 veicoli aerei, 102 navi militari e 2.005 carri armati

 

Gli allievi militari sono sottoposti a prove faticose prima di completare i programmi militari. Gli allievi del corpo della Marina, per esempio, devono strisciare lungo 50 metri di corallo e rocce taglienti in base al test denominato "Road to Heaven" (Strada per il paradiso) a Zuoying. Il Taiwan spende 19,2 miliardi di dollari all’anno per il suo esercito.

 

Svizzera

 

Se tutti i paesi fossero come la Svizzera, questo elenco non sarebbe necessario. Il paese ospita 8,2 milioni di persone e solo 21.000 servono attivamente nell’esercito del paese. Altre 120.000 persone fanno parte delle riserve militari del paese.

Federal President Steinmeier visits Switzerland

Gli svizzeri mantengono un piccolo esercito aereo che non include alcun elicottero d’attacco. Il paese ospita un piccolo numero di aerei da caccia e d’attacco al suolo supportati da un altrettanto piccolo sottoinsieme di mezzi per il trasporto aereo. L’esercito svizzero è composto principalmente da 224 carri armati e un grande numero di veicoli corazzati da combattimento. Data la sua posizione, la Svizzera non ha alcun tipo di forza navale. Ogni anno vengono spesi 4,1 miliardi di dollari per le spese militari.


Norvegia

Con poco più di cinque milioni di abitanti, la Norvegia dispone di un piccolo esercito con solo 26.500 dipendenti attivi e 46.000 riserve.

 

Norway-Military-24845-55282.jpg

Nonostante sia piccola, questa nazione dispone di 57 aerei da caccia che lavorano con un piccolo sottogruppo di aerei da attacco al suolo e sistemi di trasporto. Il paese non utilizza elicotteri d’attacco. L’attenzione della nazione per il supporto a terra comprende 136 carri armati, veicoli corazzati da combattimento e un po’ di artiglieria rimorchiata e semovente. La piccola flotta norvegese include fregate, dragamine, mezzi di pattugliamento e un supporto di sei sottomarini. La Norvegia ha un budget militare di 6,2 miliardi di dollari.

 

Argentina

 

L’Argentina ospita quasi 44 milioni di persone, ma sono solo 75.000 i militari attivi che partecipano ai programmi del paese, con 52.720 persone in riserva.

Argentina-Military-78920-49266.jpg

Il paese dispone di 86 aerei da caccia e un piccolo gruppo di aerei d’attacco al suolo e cinque elicotteri d’attacco. Il supporto a terra del paese è più consistente e comprende 430 carri armati, veicoli corazzati da combattimento, lanciarazzi, oltre all’artiglieria semovente e rimorchiata. L’Argentina possiede anche un piccolo numero di veicoli di supporto navale come cacciatorpedinieri, mezzi di pattuglia, nove corvette e tre sottomarini. Il budget militare annuo dell’Argentina è di 5,6 miliardi di dollari.

 

Messico

 

Nonostante la popolazione del Messico si aggiri intorno ai 124 milioni di persone, l’esercito del paese è relativamente piccolo con solo 273.000 militari attivi e 110.000 membri di riserva

Il Messico dispone di 58 aerei da caccia e qualche altro mezzo d’attacco. Il paese è focalizzato sugli aerei da trasporto e scarseggia in termini di elicotteri d’attacco. L’esercito del Messico è composto da 567 carri armati e pochi altri veicoli corazzati da combattimento. Il paese utilizza anche artiglieria trainata e semovente. Sebbene il Messico non possieda una portaerei, l’esercito è responsabile del funzionamento e della manutenzione delle fregate, delle dragamine, dei mezzi di pattuglia e di sette corvette da guerra. Il Messico spende 10,07 miliardi di dollari all’anno in attività militari.

 

Malesia

 

La popolazione della Malesia si aggira intorno ai 31 milioni di abitanti e la forza militare è composta da 110.000 militari attivi e 310.000 riserve. La Malesia mantiene una piccola flotta di 44 aerei da caccia e un piccolo numero di elicotteri d’attacco assistiti da un numero limitato di supporto aereo e aerei d’addestramento

 

 

 

Il paese si appoggia prevalentemente a 64 carri armati e veicoli corazzati da combattimento, insieme all’artiglieria semovente e lanciamissili. La Malesia non ha nessuna portaerei ma è supportata via mare da alcune fregate, quattro corvette, due sottomarini, mezzi di pattuglia e dragamine. Il budget militare del paese è di 4,69 miliardi di dollari all’anno.

 

Repubblica Ceca

 

Considerati i suoi 10,6 milioni di abitanti, la Repubblica Ceca dispone di un esercito decisamente piccolo con soli 29.050 membri, di cui 22.000 facenti parte delle zone militari attive

Czech-Republic-Military-33160-94140.jpg

La Repubblica Ceca ha a disposizione un piccolo numero caccia, elicotteri d’attacco e mezzi di supporto aereo che includono 31 aerei da caccia e 24 elicotteri d’attacco gestiti da un gruppo di impiegati militari. Il paese si affida principalmente a 123 carri armati, veicoli corazzati da combattimento e artiglieria rimorchiata e semovente. Questo paese senza sbocco sul mare posizionato tra la Germania e la Slovacchia non possiede alcuna forza navale. La spesa militare totale del paese è di 1,16 miliardi di dollari all’anno.

 

Myanmar

 

Con una popolazione di circa 57 milioni di abitanti, il Myanmar dispone di un esercito relativamente piccolo con 406.000 militari attivi e 110.000 persone tra le riserve

Myanmar-Military-26229-38215.jpg

 

 

In termini di potenza aerea, il Myanmar dispone di 128 aerei da caccia, diversi aerei d’attacco al suolo, 10 elicotteri d’attacco e mezzi di supporto. Il supporto via terra del paese è più potente grazie a carri armati, veicoli corazzati da combattimento e un ampio numero di alternative per l’artiglieria rimorchiata e semovente. Il paese vanta anche dei lanciamissili, di cui sono privi persino alcuni eserciti classificati più in alto. La spesa militare annua del paese è di 7,07 miliardi di dollari all’anno.

 

Ucraina

 

Con una popolazione di 44,2 milioni di persone, la forza militare ucraina è davvero unica nel suo genere. Il paese ospita 1,2 milioni di militari, di cui solo 182.000 sono militari attivi, con una riserva di oltre un milione di militari

ukraine-military-15099-11602.jpg

L’Ucraina dispone di una divisione aerea attiva che comprende 188 aerei da caccia, oltre a elicotteri d’attacco, mezzi di trasporto e veicoli da addestramento. Il supporto via terra del paese è molto più consistente con 3.784 carri armati e veicoli corazzati da combattimento, insieme all’artiglieria semovente e trainata. La marina del paese è pressoché inesistente, con un numero limitato di fregate, mezzi di pattuglia, dragamine e una sola nave corvetta da guerra. Il budget per le spese militari del paese è di 2,07 miliardi di dollari.

 

Svezia

 

La Svezia è un paese neutrale con una popolazione di soli 10 milioni di persone. Con il supporto di alleati in tutto il mondo, il paese non ha dato molta importanza all’esercito che conta solo 43.875 persone, di cui 21.875 

sweden-military-87061-56855.jpg

L’esercito svedese è concentrato prevalentemente sull’aeronautica, con 138 aerei da caccia ed elicotteri d’attacco, supportati da un esiguo numero di veicoli per il trasporto aereo. Il paese dispone anche un piccolo gruppo di 160 carri armati e veicoli corazzati da combattimento, ma non è supportato da artiglieria trainata o semovente. La marina svedese non ha alcuna portaerei, ma il paese dispone di una divisione sottomarina con cinque sottomarini. Fanno parte della marina svedese anche nove corvette. Il budget per l’esercito svedese è di 6,7 miliardi di dollari.

 

Grecia

 

Con una popolazione di meno di 11 milioni di persone, la Grecia ha un esercito sorprendentemente grande che comprende 413.750 membri, di cui 161.500 servono attivamente nell’esercito del paese.

 

Greece-Military-64325-35765.jpg

La Grecia dispone di 308 aerei da caccia e d’attacco al suolo e gestisce 29 elicotteri d’attacco, oltre ad alcuni aerei da trasporto e mezzi da addestramento. Il supporto via terra è di fondamentale importanza per l’esercito greco che gestisce 1.244 carri armati e un gran numero di veicoli corazzati, artiglieria semovente e rimorchiata e lanciarazzi. Nonostante la sua vicinanza al mare aperto, il paese non possiede alcuna portaerei, ma possiede 11 sottomarini che aiutano a proteggere il territorio. Il budget del paese è di 10,39 miliardi di dollari all’anno.

 

Spagna

 

Ci sono quasi 49 milioni di persone che vivono in Spagna, ma questo paese amichevole non ha sviluppato la forza militare di altri paesi con popolazioni più piccole. Ci sono solo 170.000 militari, di cui 124.000 ricoprono ruoli attivi a tempo pieno.

 

La Spagna è caratterizzata da una piccola aeronautica militare con 151 caccia e aerei da caccia, oltre a sei elicotteri d’attacco e aerei da trasporto. Il paese possiede inoltre 552 carri armati, veicoli corazzati da combattimento e artiglieria semovente e rimorchiata. Nonostante le sue dimensioni ridotte, il paese dispone anche di una portaerei, quattro sottomarini e aerei di pattuglia. La sua marina vede inoltre diverse navi da guerra e fregate. La Spagna spende 25,5 miliardi di dollari all’anno per mantenere il suo apparato militare.

 

Canada

 

Nonostante sia considerevolmente più grande degli Stati Uniti in termini di massa terrestre, il Canada ha solo 1/10 della popolazione americana. Dei 36 milioni di abitanti del Canada, solo 79.000 sono militari attivi. Ma, nonostante questi numeri, il Canada si colloca tra le potenze militari più forti del mondo

 

 

Oltre ad avere in totale 111.000 militari, dispone grossomodo di 426 aerei, 181 carri armati e quattro sottomarini. Nonostante i suoi strumenti e tecnologie potenti, il Canada adotta un approccio pacifico. Il Paese ha difatti ricevuto il premio Nobel per la pace nel 1988, come riconoscimento per gli sforzi compiuti nel corso degli anni nel contribuire a ripristinare la pace nei paesi dilaniati dalla guerra. Il budget militare annuo del Canada è di 21 miliardi di dollari all’anno.

 

Algeria

 

L’Algeria conta una popolazione di poco più di 40 milioni di persone, con un esercito formato da quasi 800.000 persone. La forza militare attiva del paese è composta da 420.000 persone con il resto dei militari in ruoli di riserva.

 

L’Algeria ospita aerei da combattimento e 134 elicotteri d’attacco. Il paese concentra gran parte dei suoi sforzi sul supporto via terra, il quale include 1.105 carri armati, veicoli corazzati da combattimento e supporto sia terra-terra che terra-aria. L’Algeria non dispone di alcuna portaerei e punta su quattro sottomarini e otto navi da guerra corvette. Il budget militare del paese è di 4,99 miliardi di dollari all’anno.

 


Arabia Saudita

Con una popolazione di poco più di 28 milioni di abitanti, l’Arabia Saudita dispone di una presenza militare relativamente piccola con 256.000 dipendenti di cui 231.000 militari attivi.

 
 

Saudi-Arabia-Military-13837-56944.jpg

 
 
 
 

Per mantenere la propria presenza in Medio Oriente, il paese fa affidamento su 287 aerei da combattimento, molti dei quali sono stati acquisiti dal complesso militare degli Stati Uniti. Gli elicotteri d’attacco e i caccia sono tra le forze del paese. 1.055 carri armati da combattimento e altri veicoli corazzati rappresentano i principali mezzi delle forze di terra per i militari del paese, oltre all’artiglieria trainata e semovente. L’esercito dell’Arabia Saudita è in gran parte inesistente con solo pochi mezzi di pattuglia e quattro navi da guerra corvette. Il paese spende per la difesa 39,2 miliardi di dollari ogni anno.

Corea del Nord

La Corea del Nord vanta una presenza militare di 6,4 milioni di persone, che è un numero incredibilmente alto per un paese con una popolazione di 25 milioni. In ogni momento 945.000 militari lavorano attivamente per il governo nordcoreano.

 
 

North-Korea-Military-50714-85298.jpg

 
 
 
 

Le capacità della Corea del Nord sono in continua crescita con la recente realizzazione di armi nucleari. Il paese ospita 661 caccia, un piccolo numero di elicotteri d’attacco e altri tipi di potenza aerea. Tra le altre tecnologie, il paese dispone anche di 3.500 carri armati da combattimento e utilizza artiglieria semovente e lanciarazzi. La Corea del Nord ha una Marina in espansione, ma è priva della tecnologia di una portaerei, sebbene presenti 13 fregate e 70 sottomarini. Il budget annuale del paese è sconosciuto, ma si pensa che possa corrispondere a un sorprendente 22% del prodotto interno lordo (PIL) del paese.

Australia

Curiosità: negli anni ’30 l’esercito australiano dichiarò guerra alla popolazione emù dell’Australia occidentale e perse. Nonostante questo imbarazzo, oggi l’Australia possiede uno degli eserciti più forti al mondo.

 
 

6strongestmilitiaries-32481-39903.jpg

 
 
 
 

L’Australia e gli Stati Uniti hanno dimensioni simili, ma l’esercito australiano è relativamente piccolo. Infatti il paese conta solo 58.000 membri attivi e altri 44.240 membri in riserva, insieme a 408 veicoli aerei, 59 carri armati e 52 navi pronte per la battaglia. In diverse zone le forze armate australiane sono molto più deboli di altri paesi ma, grazie agli elicotteri d’attacco e i sottomarini concentrati nella zona sud del paese, l’Australia riesce comunque a occupare una buona posizione nella classifica. Ogni anno nell’esercito australiano vengono spesi 26,9 miliardi di dollari.

Iran

In Iran vivono quasi 83 milioni persone e il paese ha un esercito piuttosto grande composto da 934.000 persone di cui 534.000 servono attivamente nell’esercito del paese.

 
 

Iran-military-53784-39662.jpg

 
 
 
 

Negli ultimi decenni l’Iran ha sviluppato un esercito piuttosto forte che comprende 407 caccia da combattimento, 100 elicotteri da attacco e aerei da addestramento. Il paese possiede anche 2.895 carri armati, veicoli da combattimento corazzati e artiglieria rimorchiata. Pur avendo una Marina Militare attiva, l’Iran è privo di una portaerei e conta invece su 28 sottomarini, navi dragamine, mezzi di pattuglia e due navi da guerra corvette. Le preoccupazioni per l’espansione dell’esercito iraniano sono state periodicamente oggetto di discussione tra i leader mondiali. L’Iran spende 10 miliardi all’anno per la sua crescente forza militare.

Thailandia

La Thailandia, precedentemente nota come Siam, è il 20° paese più popolato del mondo. Situata nel cuore della penisola indocinese, la Thailandia è suddivisa in tante piccole isole e un gran numero di province.

 
 

5strongestmilitiaries-40612-42563.jpg

 
 
 
 

Le forze armate thailandesi contano più di 400.000 militari a tempo pieno, oltre a migliaia di riservisti, a cui si aggiungono 772 carri armati, 551 veicoli aerei e 81 navi marittime. Negli ultimi anni l’esercito thailandese ha preso parte a numerose missioni internazionali di pace come Iraq e Timor orientale. Il paese progetta inoltre di inviare circa 1.000 truppe in aiuto dei cittadini del Darfur e del Sudan. Le spese militari annuali della Thailandia ammontano a 5,2 miliardi di dollari.

Polonia

La Polonia fu il primo paese ad essere invaso dalla Germania durante la Seconda Guerra Mondiale. Successivamente la Polonia visse un periodo di ripresa ed era determinata a non lasciare che la storia si ripetesse.

 
 


 

La Polonia è oggi una delle nazioni militari più potenti. Il paese conta 120.000 membri militari attivi e 515.000 riserve. La Polonia possiede anche 1.009 carri armati, 461 veicoli aerei e 83 navi militari. Ad aumentare la sua potenza sono i quattro rami che compongono l’esercito polacco: Marina Militare, Forze speciali, Forze terrestri e Aeronautica. Il budget militare annuale del paese è di 12 miliardi di dollari.

Brasile

Lo Stato del Brasile conta una popolazione di quasi 206 milioni di persone, con un esercito di riserva composto da 1,6 milioni di persone. L’esercito del paese dispone di una popolazione attiva di sole 335.000 persone, che è un numero relativamente piccolo rispetto alla popolazione del paese.

 
 

 
 
 
 

Sebbene l’esercito brasiliano sia limitato, il paese dispone di una serie di 224 aerei da combattimento che operano assieme a 13 elicotteri da attacco e numerose navi comuni da trasporto. L’esercito è anche responsabile della gestione di una flotta composta da 581 carri armati da combattimento, veicoli corazzati e lanciarazzi. Il Brasile possiede una sola portaerei, sette sottomarini e cinque navi da guerra corvette. Con una forza lavoro di oltre 110 milioni, in tempo di guerra il paese è in grado di aumentare le sue potenzialità molto rapidamente. Annualmente per le forze militari del Brasile vengono spesi 27 miliardi di dollari.


Vietnam

Il Vietnam è un enorme paese che ospita 95,2 milioni di persone. L’esercito che serve attivamente il paese è composto da 5,5 milioni di persone, con quasi 500.000 uomini e donne che prestano servizio attivo in diversi rami militari.

L’esercito del paese possiede circa 189 caccia e un piccolo numero di elicotteri d’attacco. Il Vietnam dispone anche di 1.829 carri armati e veicoli da combattimento corazzati. La marina militare comprende otto sottomarini, navi dragamine e cinque navi da guerra corvette. La capacità del paese di incrementare la forza lavoro in tempo di guerra di quasi 5,5 milioni di persone è impressionante. Il budget militare del Vietnam è di 6,2 miliardi di dollari.

 

Israele

 

Il 14 maggio 1948, dopo 2.600 anni, Israele divenne di nuovo una nazione. Da quel momento le tensioni tra il piccolo stato e le nazioni nemiche circostanti sono aumentate. Per questo motivo Israele ha potenziato il suo esercito che ora è uno dei più potenti al mondo.

Nonostante sia piccolo, l’esercito del paese è potente. Le sue forze armate contano 160.000 membri attivi e 630.000 riservisti, oltre 691 veicoli aerei, 4.170 carri armati e 66 navi. Le forze di difesa israeliane esigono che ogni uomo e donna di 18 anni serva e lavori per proteggere i confini e i cittadini del paese. Israele spende 16 miliardi di dollari all’anno per il suo esercito.

 

Indonesia

 

L’Indonesia è una nazione insulare situata tra l’Oceano Pacifico e l’Oceano Indiano, e ha la particolarità di essere il più grande paese insulare del mondo con una catena di oltre 17.000 isole. La nazione conta oltre 258 milioni di persone e il suo esercito ha circa 476.000 soldati attivi e 400.000 soldati in riserva.

 

L’esercito è impegnato nel combattere il terrorismo, proteggere i confini del paese e mantenere la pace mondiale. Nonostante sia circondata dal mare, l’Indonesia possiede solo due sottomarini insieme ai suoi 420 aeromobili, 171 navi e 468 carri armati. Il budget militare del paese è di 8,01 miliardi di dollari.

 

Pakistan

 

La Repubblica Islamica del Pakistan possiede una delle più grandi forze militari della regione. L’esercito comprende 620.000 soldati attivi e 515.000 riservisti, oltre a una varietà di strumenti e tecnologie tra cui 923 veicoli aerei, 74 navi e 2.924 carri armati.

L’esercito pakistano si differenzia dagli altri eserciti del mondo in tanti modi: la pensa diversamente dal proprio governo, dai leader e dai cittadini, e ciò significa che essenzialmente opera autonomamente. Questo esercito rappresenta inoltre l’unica nazione del mondo islamico che ha delle donne a ricoprire importanti posizioni di comando militare. Il Pakistan spende 7,8 miliardi di dollari all’anno per le sue forze militari.

 

Corea del Sud

Sin dai turbolenti anni ’60, c’è una tensione tra la Corea del Nord e quella del Sud. Questi due paesi sono noti per la zona demilitarizzata con militari sempre in guardia. La principale minaccia per la Corea del Sud è la Corea del Nord, ed entrambi i paesi sono stati sui notiziari negli ultimi 7 mesi. Adesso il timore è che la Corea del Nord riesca ad ottenere missili a lungo raggio.

 

La situazione con la Corea del Nord ha reso la Corea del Sud una potenza militare. La Corea del Sud conta 625.000 soldati attivi e 2.900.000 riservisti. Il paese possiede anche 2.381 carri armati, 166 navi e 1.451 strumenti militari. Il budget militare sudcoreano è di 41,1 miliardi di dollari all’anno.

 


Italia

L’Italia è uno dei paesi più riconoscibili su una mappa. Tutti sappiamo che l’Italia è una penisola con una forma molto particolare che richiama uno stivale. L’Italia si trova all’estremità meridionale del Mediterraneo e confina nella parte settentrionale con Francia, Austria, Slovenia e Svizzera. All’interno del territorio italiano è presente anche un’altra nazione, conosciuta come Città del Vaticano. La Città del Vaticano ha un esercito distinto.

 
 


L’esercito italiano è considerato così forte soprattutto grazie alle sue due portaerei. L’Italia conta 320.000 soldati attivi e 42.000 in riserva. Le forze armate dispongono anche di 174 navi, 586 carri armati e 785 veicoli aerei. Il budget militare annuale dell’Italia è di 38,2 miliardi di dollari.