È la Giornata mondiale degli abbracci: coccoliamoci di più non solo oggi

È la Giornata mondiale degli abbracci: coccoliamoci di più non solo oggi

Scritto il 21/01/2020
da Niro Pino


Il 21 gennaio, ormai da 34 anni, si celebra la Giornata mondiale degli abbracci, l’occasione giusta per ricordarci di coccolare di più chi amiamo (ma non facciamolo solo oggi!).

L’idea di festeggiare gli abbracci è nata negli Stati Uniti nel 1986 quando Kevin Zaborney pensò di dedicare un’intera giornata a questo gesto semplice ma potente con il quale ci si scambia amore e affetto un po’ tutto il mondo. E’ nato così il National Hugging Day.

Il successo dell’iniziativa è stato subito chiaro e si è esteso al di fuori degli Usa, del resto chi non ama ricevere o donare un abbraccio? La scelta della data non è casuale, proprio ieri è stato il Blue Monday, ossia il lunedì più triste e nero dell’anno (come vi abbiamo spiegato in realtà nient’altro che una bufala) e regalare un abbraccio in questa giornata (una data a metà strada tra le passate festività natalizie e l’arrivo di san Valentino) sembrava il momento migliore per rinfrancare chi magari si sente un po’ triste.

Ricordiamo infatti la potenza che ha un abbraccio sia sul nostro corpo che su mente e sistema nervoso. Quando ci si abbraccia si rilascia ossitocina, ormone dell’amore, che riduce i livelli di cortisolo e dunque lo stress.